TATUAGGI DEVONO ESSERE DISPARI …..o no?

Lo abbiamo sentito tutti almeno una volta ,no?

l’amico , il cugino o anche uno sconosciuto che diceva:
“assolutamente i tatuaggi devono essere disparipari portano sfiga!!!!”

e ci abbiamo creduto tutti.

E’ un dato di fatto, un fatto storico, una cosa certa e ovvia.

ma perché?!?
forse non ce lo siamo mai chiesti

ebbene, c’è una vecchia tradizione marinaresca che ha deciso il tutto

una leggenda narra che i marinai che dovevano partire per il loro primo imbarco si tatuassero una prima volta nel porto di partenza in segno benaugurale per la lunga traversata che dovevano iniziare

una seconda volta nel porto di arrivo a destinazione

e infine una terza volta tornati nel porto di partenza, a casa, home sweet home

Avere un numero pari di tatuaggi significava quindi essere lontani da casa, dalla famiglia e soprattutto essere ancora in balia degli eventi, del mare e del vento.

 

Per questo si diceva che portasse sfortuna, 

perchè non era una situazione piacevole e l’uomo in questione sognava solo di tornare a casa, dagli affetti e alla tranquillità di una routine più sicura.
(forse una volta le donne a casa rompevano meno le scatole?? non so eh, mi vien da dire…)  

Per questo i marinai non erano felici di avere un numero pari di tatuaggi e non vedevano l’ora di giungere alla fine della traversata e tornare quindi ad avere un numero dispari di tatuaggi.

. Ecco spiegata la leggenda .

 

poi la scaramanzia continuava con i viaggi a seguire, e i marinai (dopo il primo battesimo) continuavano a tatuarsi una volta arrivati a destinazione e una volta tornati a casa

mettevano una tacca per ogni viaggio portato a termine, per ogni traversata andata a buon fine

e così i tatuaggi erano sempre pari quando erano lontani da casa, ma sulla via del ritorno
e sempre dispari quando tornavano a casa dai propri affetti.

 

Ora sapete cosa rispondere